Aperitivo in Terrazza Maison Toledo Pozzuoli

Alcuni anni fa, un mio amico di Milano mi disse, dopo aver visitato sia Sorrento e sia i Campi Flegrei, che era stato folgorato dalla bellezza di questi ultimi. Devo dargliene atto: il sole tramonta proprio qui. Lo abbiamo notato tutti ieri sera. La gente scattava foto in continuazione. La location è molto suggestiva situata in un magnifico palazzo antico. Solarium, resort, Cocktail bar. La terrazza è splendida, con un panorama incantevole. Molto ben arredata e senza fronzoli per dare rilevanza alla veduta. Il momento del tramonto è stato folgorante. Peccato che la musica non aveva il il giusto sound. Quando vogliono, avrei qualche consiglio da dare(vedi articoli precedenti). Qualche outfit orribile, non perché non adatto all’ occasione, ma perché non di buon gusto. Ho notato che la Cumana passa proprio sotto questa struttura. Un po’ penalizzante questa situazione. Ma per il resto consiglio di vivere questa esperienza in terrazza.

A few years ago, a friend of mine in Milan told me, after visiting both Sorrento and Campi Flegrei, who had been struck by the beauty of the latter. I have to give it to him: the sun sets right here. We noticed it all last night. People took photos continuously. The location is very suggestive located in a magnificent ancient building. Solarium, resort, Cocktail bar. The terrace is splendid, with an enchanting view. Very well furnished and without frills to give relevance to the view. The moment of sunset was dazzling. Too bad that the music did not have the right sound. When they want, I have some advice to give (see previous articles). Some horrible outfits, not because not suitable for the occasion, but because not in good taste. I noticed that the Cumana passes right under this structure. This situation is a bit penalizing. But for the rest I recommend living this terrace experience.

Pubblicità

Ristorante Cap’alice Social Evo

Saper riconoscere, saper assaporare, saper abbinare gli olii non è facile. Ieri al Ristorante Cap’alice abbiamo scoperto alcuni dei tanti segreti sull’ olio extravergine di oliva. Sentirne il profumo, la densità, l’aroma è tra le cose principali per capire la sua genuinità. La relatrice è stata molto brava, esaustiva e cordiale. Riusciva veramente a coinvolgerti con la sua simpatia e la sua materia. Ci ha insegnato ad apprezzare questo oro giallo che è un bene veramente prezioso per il nostro organismo.

È sempre un piacere tornare al ristorante Cap’alice dove ci si sente a casa. Sapori genuini. Ottime materie prime ed un servizio veramente amichevole. Il bianco prevale per dare una visione molto ampia e questo mi piace molto. Come il bar decorato con le cassette dei vini. Mario Lombardi, il proprietario, è un mito per tutti sin dalla notte dei tempi. Il suo background lavorativo è noto a tutti. La passione per la cucina c’è sempre stata e lo dimostrano i suoi piatti. Indimenticabile la genovese, il pesce freschissimo e perché no, anche i dessert. Se volete sentire i sapori allora siete nel posto giusto.

Being able to recognize, know how to savor, knowing how to combine oils is not easy. Yesterday at Cap’alice Restaurant we discovered some of the many secrets about extra virgin olive oil. Feeling its scent, density, aroma is among the main things to understand its genuineness. The rapporteur was very good, exhaustive and friendly. He could truly involve you with his sympathy and his subject. He taught us to appreciate this yellow gold that is a very precious asset for our body. It is always a pleasure to return to Cap’alice restaurant where you feel at home. Genuine flavors. Excellent raw materials and a truly friendly service. White prevails to give a very broad vision and I really like this. Like the bar decorated with wine boxes. Mario Lombardi, the owner, is a myth for everyone since the dawn of time. His working background is known to everyone. The passion for cooking has always been there and his dishes prove it. Unforgettable the Genoese, the freshest fish and why not, even the desserts. If you want to feel the flavors of home, then you are in the right place.

Ristorante 3Piani

Mi piace recensire i ristoranti dove mi sento coccolato: la raffinata creatività dello Chef Carlo Spina e l’eleganza di stile di Agostino Cacace sono veramente capaci di assecondare desideri e gusti. La terrazza con le sue luci calde ti regala un momento di puro benessere. Nulla è lasciato al caso. È sempre tutto perfetto. Dai piatti al servizio ineccepibile e cortese. Stavolta ho assaggiato dall’ antipasto al dessert. Con mio grande gaudio. La ceviche era fresca e saporita con il suo accento etnico. Lo spaghetto cacio pepe e riccio di mare era perfettamente bilanciato ed a me non piacciono i ricci. La pasta con crema di cannellini cozze e pesto di basilico era superlativa così come la spigola. Ed il dessert? Un’ esplosione di sapori. Godetevi una serata in totale relax. Lasciatevi trasportare dai sapori di questa cucina e sopratutto mangiate bene.

I like to review the restaurants where I feel pampered: the refined creativity of Chef Carlo Spina and the elegance of style of Agostino Cacace are really capable of satisfying wishes and tastes. The terrace with its warm lights gives you a moment of pure well-being. Nothing is left to chance. Everything is always perfect. From dishes to impeccable and courteous service. This time I tasted from appetizer to dessert. With my great joy. The ceviche was fresh and flavorful with its ethnic accent. Spaghetto cacio pepper and sea urchin was perfectly balanced and I do not like sea urchins. The pasta with creamed mussels and basil pesto was superb as was the sea bass. And the dessert? An explosion of flavors. Enjoy an evening in total relaxation. Let yourself be carried away by the flavors of this cuisine and above all eat well.

Terrazza Hotel Mediteraneo Sorrento

Non credo che esistano unità di misura per descrivere la sensazione di immensità e vastità che proverete quando salirete su questa terrazza. C’è il rischio anche di sentirvi padroni della terra. Attenti. Per la location non ci sono parole. Finemente arredata per darvi quella sensazione di essere in cielo. Ombrelloni, poltroncine, sedie, tutto molto ricercato ed attento. Anche perché i turisti stranieri sono molto esigenti. Il segreto per avere successo è eleganza e cortesia e devo dire che lo staff si prende molta cura dei suoi clienti. Ti senti veramente coccolato. Un servizio eccellente. Tutto perfetto anche il tramonto con la barca. Cosa vuoi di più dalla vita? La musica di Roberto Barone di Radio Yacht Lunare Project e come ha detto un fan del dj: non è un progetto lunare ma è una realtà solare. Ed è vero perché le note della sua musica hanno accarezzato il tramonto letteralmente fino alla fine che è stata segnata da un battito di mani per ringraziare Madre Natura del suo ennesimo miracolo. La seconda parte della serata, alla consolle il dj Lupo di Mare, è stata molto tranquilla. La gente è in vacanza e vuole rilassarsi accarezzata dalla buona musica. Non si può desiderare di meglio.

I do not think there is a unit of measure to describe the feeling of immensity and vastness that you will experience when you climb onto this terrace. There is also the risk of feeling masters of the earth. Beware. There are no words for the location. Finely furnished to give you that feeling of being in heaven. Umbrellas, armchairs, chairs, all very sought after and attentive. Also because foreign tourists are very demanding. The secret to succeed is elegance and courtesy and I must say that the staff takes great care of its customers. You really feel pampered. Excellent service. Everything is perfect even the sunset with the boat. What more do you want from life? The music of Roberto Barone of Radio Yacht Lunare Project and as a DJ fan said: it is not a lunar project but a solar reality. And it is true because the notes of his music have caressed the sunset literally until the end that was marked by a clap of hands to thank Mother Nature for her umpteenth miracle. The second part of the evening, at the console the DJ Lupo di Mare, was very quiet. People are on vacation and want to relax caressed by good music. You can not wish for better.

Exclusive Garden Palazzo Caracciolo

Terzo e ultimo giovedì per Palazzo Caracciolo e l’evento Exclusive Garden. Il caldo non ha dato tregua. Per fortuna, grazie all’ attenta organizzazione, sono stati allestiti degli ottimi ventilatori per l’ occasione. Ogni volta che entro in questa struttura mi sembra sempre la prima. Un ingresso monumentale incorniciato da maestosi archi mi fanno ritornare indietro nel tempo. La serata è stata perfetta, nonostante l’ umidità. Bella gente che ha chiacchierato, mangiato con molta delicatezza ed infine ballato. Ovviamente la colonna sonora era quella di Radio Yacht Lunare Project. Non poteva essere altrimenti. Dalle 19,30 alla consolle Roberto Barone che già dalle prime note ha voluto lanciare un messaggio di augurio a tutti: lasciatevi andare e divertitevi. È così è stato. La gente si è veramente divertita. Quando ha iniziato a suonare il dj Lupo di Mare tutti si sono lasciati trascinare dai suoi sensibili brani, ma carichi di energia. So che sembra difficile descrivere la sensazione che questa musica riesce a trasmettere con il suo ritmo, le sue melodie ed il potere di aggregazione. Ma è così: musica ricercata, raffinata ma carica di energia. Ci mancherà questo aperitivo. Speriamo che lo riproporranno a settembre.

Third and last Thursday for Palazzo Caracciolo and the Exclusive Garden event. The heat gave no respite. Fortunately, thanks to the careful organization, excellent fans have been set up for the occasion. Every time I enter this structure it always seems to me the first one. A monumental entrance framed by majestic arches make me go back in time. The evening was perfect, despite the humidity. Beautiful people who chatted, ate very gently and finally danced. Obviously the soundtrack was that of Radio Yacht Lunare Project. It could not be otherwise. From 19.30 to the console Roberto Barone that already from the first notes wanted to send a message of good wishes to all: let yourself go and have fun. That’s how it was. People really enjoyed it. When he started playing the DJ Lupo di Mare everyone let themselves be carried away by his sensitive tracks, but full of energy. I know it seems difficult to describe the feeling that this music manages to convey with its rhythm, its melodies and the power of aggregation. But it is like this: refined music, refined but full of energy. We will miss this aperitif. We hope that they will re-propose it in September.

Jazz Collection al Post via Coroglio Napoli

Non sono mai stato in questa location, ma è stato amore a prima vista. Specialmente se pensiamo a cosa c’ era prima. Tavolini e sedie industrial: spartani ma eleganti. Un po’ scomodi. Servizio molto celere. Il panino con hamburger di fassona era buono così come il Primitivo. Mentre il sole spariva dietro i Campi Flegrei, il Post piano piano si riempiva ed è così iniziata la prima parte della serata: alla consolle Roberto Barone di Lunare Project che con la sua musica delicata e ricercata è riuscito a stimolare la gente ma soprattutto a prepararla per la seconda parte dell’evento: il Neapolitan Jazz che propone le donne come elementi cardine della nightlife partenopea. Il progetto si chiama Sese’Mama’ ed è a cura di Brunella Selo, Elisabetta Serio, Annalisa Madonna e Fabiana Martone. Sono quattro come gli elementi: acqua, terra, aria e fuoco, che, pur essendo diversi tra di loro, convivono e descrivono il loro incontro attraverso un percorso di canzoni. Molto brave sia per l’interpretazione, sia per la scelta dei brani e sia per le loro splendide voci. La serata è proseguita con Sonody by Radio Yacht – Lunare Project London e all’ improvviso una ventata di energia si è infranta su di noi. Un ragazzo di 25 anni con una leggerezza unica. Nonostante la sua altezza si muoveva come una piuma e sprigionava energia pura. Un pubblico festoso si è esaltato e non ha mai smesso di ballare. Per un attimo siamo stati un tutt’uno legati psichicamente dal ritmo della musica. Un’ esperienza indimenticabile. La serata è proseguita con Nika del Barone e la sua musica che va dagli ultimi successi a vecchi brani riempipista. Questo è il suo stile che piace è sempre piaciuto e piacerà sempre. Anche perché è bravo. Consiglio una serata al Post anche solo per gustare un cocktail: potreste essere spettatori di un magnifico tramonto.

I’ve never been in this location, but it was love at first sight. Especially if we think about what was there before. Industrial tables and chairs: spartan but elegant. A little inconvenient. Very fast service. The sandwich with fassona burger was as good as the Primitivo. As the sun disappeared behind the Phlegraean Fields, the Post slowly became full and so began the first part of the evening: the console Roberto Barone of Lunare Project who with his delicate and refined music managed to stimulate people but above all to prepare it for the second part of the event: the Neapolitan Jazz that proposes women as key elements of Neapolitan nightlife. The project is called Sese’Mama ‘and is curated by Brunella Selo, Elisabetta Serio, Annalisa Madonna and Fabiana Martone. There are four elements: water, earth, air and fire, which, although different from each other, cohabit and describe their encounter through a path of songs. Very good both for the interpretation, both for the choice of songs and both for their beautiful voices. The evening continued with Sonody by Radio Yacht – Lunar Project London and all of a sudden a breath of energy broke on us. A 25 year old boy with a unique lightness. Despite its height it moved like a feather and released pure energy. A festive audience has exalted and has never stopped dancing. For a moment we were all psychically linked by the rhythm of music. An unforgettable experience. The evening continued with Nika del Barone and his music that goes from the latest hits to old composer tracks. This is her style that she likes has always liked and will always like. Also because he is good. I recommend an evening at the Post just to enjoy a cocktail: you could be spectators of a magnificent sunset.

I Drink Pink Terrazza Hotel Reinessance Exclusive Garden Palazzo Caracciolo

Due eventi, due incantevoli location, lo stesso progetto musicale: Lunare Project. Ma cominciamo da I Drink Pink. Avevo 8 anni quando sono stato in questo albergo che si chiamava Hotel Mediterraneo ed ancora oggi compare nel logo. Una vera e propria rinascita. Gentilezza e cortesia fanno da cornice. Ingresso ampio e fastoso, ma sobrio. La terrazza è situata all’ undicesimo piano dove si gode una vista spettacolare. Vedere dall’ alto la propria città, questo tesoro inestimabile, ti rende fiero. L’ evento è stato curato in tutti i suoi particolari: l’ esposizione dei vini, tantissimi sommelier per l’ occasione, le varie fantasie di pane, il sushi amorevolmente preparato dallo Chef della Giappo Academy, il buon profumo del prosciutto cotto appena sfornato e ovviamente la musica di Radio Yacht. Alla consolle il dj Lupo di Mare di Lunare Project che con la sua musica è riuscito a trascinare in pista tutta la gente intenta a mangiare. L’ unico neo della serata è stato questo. Viviamo in una città che è superiore a Roma, Firenze e Venezia per la sua storia, siamo su una terrazza da dove si gode uno dei panorami più belli al mondo e invece di sognare pensiamo solo a ingozzarci? Dov’è la fantasia di lasciarsi trasportare su candide spiagge accarezzati dal vento? L’anima non è alimentata dal cibo, ma da tutto ciò che di bello ci circonda. Fortunatamente siamo stati allietati e trasportati dalle note di dj Lupo che è riuscito a trascinare la gente lontano dai buffet e a farla sognare. Non sto parlando di “Bon Ton “, anche se si dovrebbe, ma non voglio essere così critico neanche sugli outfit indossati dalle signore erroneamente per l’evento. Ma mi riferisco allo spirito di lasciarsi trasportare dall’ immaginazione, dalla musica e dal panorama della nostra meravigliosa città. Non ci vuole molto.

L’ evento/appuntamento Exclusive Garden del giovedì sera a Palazzo Caracciolo.: la serata stavolta è stata più movimentata della settimana scorsa, grazie anche all’ organizzazione di Radio Lunare Project. Alla consolle Roberto Barone che con la sua eleganza e la raffinatezza della sua musica ha tenuto testa fino alla fine della serata, nonostante un pubblico poco movimentato a causa del caldo. Buon cibo, buon vino, bella gente e buona musica: ecco il mix perfetto per un aperitivo fashion.

Two events, two enchanting locations, the same musical project: Lunare Project. But let’s start with I Drink Pink. I was 8 years old when I was in this hotel that was called Hotel Mediterraneo and still today appears in the logo. A real rebirth. Kindness and courtesy are the frame. Large and sumptuous, but sober entry. The terrace is located on the eleventh floor where you can enjoy a spectacular view. Seeing from the top your city, this priceless treasure, makes you proud. The event was taken care of in all its details: the exhibition of wines, many sommeliers for the occasion, the various fantasies of bread, the sushi lovingly prepared by the Chef of the Giappo Academy, the good smell of freshly baked ham and obviously the music of Radio Yacht. At the console the DJ Lupo di Mare Lunare Project with his music managed to drag on the track all the people intent on eating. This was the only drawback of the evening. We live in a city that is superior to Rome, Florence and Venice for its history, we are on a terrace where you can enjoy one of the most beautiful views in the world and instead of dreaming we think only to gorge ourselves? Where is the fantasy of being carried away on white beaches caressed by the wind? The soul is not fed by food, but by everything beautiful that surrounds us. Fortunately we were gladdened and carried away by the notes of DJ Wolf who managed to drag people away from the buffets and make her dream. I’m not talking about “Bon Ton”, even if you should, but I do not want to be so critical even on the outfits worn by the ladies mistakenly for the event. But I refer to the spirit of being carried away by imagination, music and the panorama of our wonderful city. It does not take much. The Exclusive Garden event / meeting on Thursday evening at Palazzo Caracciolo: the evening this time was more animated than last week, thanks also to the organization of Radio Lunare Project. At the console Roberto Barone that with his elegance and refinement of his music has held up until the end of the evening, despite an uneven public due to the heat. Good food, good wine, nice people and good music: this is the perfect mix for a fashion cocktail.

Aperitivo vista mare Dreams Dynamic Lounge Beach

Evento ben riuscito: era tutto perfetto. Il tramonto e la musica. La location è magica. Attenzione: possono accadervi le cose più belle. Siete pronti a vivere questa emozione? Un luogo incantato a partire dalla sala ristorante: tutto rigorosamente bianco e blu. Molto elegante. La terrazza è un tappeto volante che vi farà viaggiare nel tempo e nello spazio, ma solo se accompagnati dalla musica fresca e inebriante di Lunare Project curata da Roberto Barone ed dal suo staff, complici di questa serata magistrale piena di note che emanavano una tale energia che tutti ballavano. La gioia era tale che sembrava quasi una danza propiziatoria che augurava la buona estate a tutto il mondo.

Successful event: everything was perfect. Sunset and music. The location is magical. Attention: the most beautiful things can happen. Are you ready to experience this emotion? An enchanted place starting from the restaurant: all strictly white and blue. Very stylish. The terrace is a flying carpet that will make you travel in time and space, but only if accompanied by the fresh and intoxicating music of Lunare Project curated by Roberto Barone and his staff, accomplices of this masterly evening full of notes that emanated such energy that everyone was dancing. The joy was such that it almost seemed like a propitiatory dance that wished a good summer to the whole world.

Esclusive Garden Palazzo Caracciolo

Sono rimasto folgorato dalla maestosità e dall’ ampiezza di questa struttura Sofitel: non a caso fu edificato nel 1584 su un luogo dove si ergeva un castello. Nonostante l’ ingresso austero, all’ interno vi è un chiostro ed un giardino assolutamente fiabeschi. Nel primo hanno allestito una sala ristorante molto elegante, molto sobria circondata da archi e colonne di piperno. Per tutto il mese di luglio nel giardino si svolgerà l’ evento Exclusive Garden, per dare più risalto ad un hotel di una tale e rara bellezza. Non potevano mancare i vini di Capri Moonlight che accompagnavano un buffet vario e molto ricco. I miei complimenti vanno allo Chef di Giappo Academy che ha preparato sushi per tutto l’ evento, senza mai fermarsi. Ottimi i suoi fingerfood: preparati con professionalità, costanza e amore. L’evento era riservato solo a 200 persone, ma secondo il mio punto di vista c’è stata una pecca nell’ organizzazione: eravamo in minor numero rispetto alle previsioni. Vediamo cosa accadrà giovedì prossimo. L’ evento ha raggiunto però il suo apice grazie alla musica di Lunare Project di Roberto Barone ed il suo preparato staff: la musica talvolta può cambiare le sorti di una serata. In questo caso, le note magiche di Lunare Project ci hanno trasportato dal centro storico della città di Napoli a incontaminate e solitarie spiagge accarezzati dalla brezza del mare

I was struck by the majesty and the amplitude of this Sofitel structure: it was not by chance that it was built in 1584 on a place where a castle stood. Despite the austere entry, inside there is a cloister and an absolutely fairytale garden. In the first they set up a very elegant restaurant, very sober, surrounded by arches and columns of piperno. For the entire month of July the Exclusive Garden event will take place in the garden, to give more prominence to a hotel of such rare beauty. The Moonlight Capri wines could not miss, accompanied by a varied and very rich buffet. My compliments go to the Chef of Giappo Academy who has prepared sushi for the whole event, without ever stopping. Excellent fingerfood: prepared with professionalism, constancy and love. The event was reserved for only 200 people, but according to my point of view there was a flaw in the organization: we were fewer than expected. Let’s see what will happen next Thursday. The event has reached its peak thanks to the music of Lunare Project by Roberto Barone and his prepared staff: music can sometimes change the fate of an evening. In this case, the magical notes of Lunare Project have transported us from the historical center of the city of Naples to pristine and lonely beaches caressed by the sea breeze

Sunset Malandrino Evento a Palazzo Petrucci

Ancora una volta hanno colto nel segno: location da favola, clima festoso, pizze della Masardona, birra artigianale, fingerfood, vini, piatto finale dello chef, ma ciò che ha dato la carica a tutto l’ evento è stata la spumeggiante musica di Roberto Barone di Lunare Project, che è riuscito magicamente a scrivere la colonna sonora della serata. La cornice del mare e di Palazzo Donn’Anna hanno contribuito al fascino dell’ apericena: siamo. stati trasportati su un altro pianeta. La musica è un elemento importante in eventi come questi e mi rivolgo agli organizzatori di Giappo Academy, che non hanno curato in modo significativo un aspetto fondamentale di un evento in una location di grande impatto visivo. Ma torniamo a Sunset Malandrino che ha suscitato in tutti noi un’ aria di gioia. Lo staff riesce sempre a farti sentire a casa: “coccolare” è la parola d’ ordine. Questo è il loro segreto. Lo Chef Lino Scarallo ci ha strabiliato: meravigliose le tagliatelle di calamaro, lime e mango, gustosissima la pasta fagioli e cozze. Il fiume di bollicine e di vini in abbinamento era superlativo. Come sempre. A farci compagnia c’ era una splendida luna piena che ha ispirato leggiadre danzatrici nel teatro della città più bella del mondo.

Once again they have hit the mark: fabulous location, festive atmosphere, pizzas of Masardona, craft beer, finger food, wines, the chef’s final dish, but what gave the charge to the whole event was Roberto’s sparkling music Barone di Lunare Project, who magically managed to write the soundtrack of the evening. The setting of the sea and Palazzo Donn’Anna have contributed to the fascination of the aperitif: we are. been transported to another planet. Music is an important element in events like these and I appeal to the organizers of Giappo Academy, who have not significantly curated a fundamental aspect of an event in a location with great visual impact. But let’s go back to Sunset Malandrino which has aroused an air of joy in all of us. The staff always manages to make you feel at home: “pampering” is the password. This is their secret. Chef Lino Scarallo surprised us: marvelous squid, lime and mango tagliatelle, pasta, beans and mussels. The river of sparkling wines and wines was superb. As always. To keep us company there was a splendid full moon that inspired fair dancers in the theater of the most beautiful city in the world!