Ristorante Ratatouille Haarlem Netherlands

Quando ho visto l’ insegna del ristorante immediatamente mi è venuto in mente il film a cartoni che più amo. L’ edificio è sontuoso ed antico: risale all’inizio del 600 e di notte è uno splendore. E proprio in quella serata c’era la luna piena. La sala è elegante e raffinata. Un ambiente accogliente con una enorme cucina a vista dove un team di ragazzi lavora senza sosta. Una giovane ragazza italiana preparata e gentilissima ci ha deliziato tutta la serata spiegandoci esattamente la composizione dei piattti. Purtroppo non ho avuto il piacere di conoscere lo Chef Jozua Jaring poiché impegnato nell’ evento Bubbles and Bites (vedi articolo precedente), ma non mancherò la prossima volta. Ho apprezzato la visita del Sous-Chef: persona molto semplice e affabile. I consigli del Sommelier Boudewijn Bohre sono stati ben accetti: desidero ricordare che quest uomo produce un limoncello fatto in casa che fa invidia alle migliori marche di questo prodotto campano. Bravo. Ma il punto cardine di questo ristorante sono le portate: una più buona dell’altra con salse dai sapori unici e indescrivibili. Il tutto perfettamente bilanciato. Ogni elemento del piatto è ricercato e si sposa perfettamente con gli altri. Se dovessi fare una classifica dei ristoranti della guida rossa Michelin che ho visitato quest’anno, Ratatouille vincerebbe il primo posto. Ritornerò con grande piacere in questo ristorante non solo per le gustose salse ma anche per riprovare la tipica accoglienza olandese: cortesia, eleganza e semplicità.

When I saw the restaurant sign immediately came to mind the cartoon movie I love most. The building is sumptuous and ancient: it dates back to the beginning of the 17th century and at night it is a splendor. And on that evening there was a full moon. The room is elegant and refined. A welcoming environment with a huge open kitchen where a team of young people works non-stop. A young Italian girl prepared and very kind we have delighted all evening explaining exactly the composition of the dishes. Unfortunately I did not have the pleasure of meeting Chef Jozua Jaring as he was involved in the Bubbles and Bites event (see previous article), but I will not miss it next time. I appreciated the visit of the Sous-Chef: very simple and affable person. Sommelier Boudewijn Bohre’s suggestions were well received: I would like to remind you that this man produces a home-made limoncello which is the envy of the best brands of this product from Campania. Good boy. But the pivotal point of this restaurant are the dishes: one more good than the other with sauces with unique and indescribable flavors. All perfectly balanced. Each element of the dish is sought after and fits perfectly with the others. If I had to make a ranking of the Michelin red guide restaurants I visited this year, Ratatouille would win the first place. I will return with great pleasure to this restaurant not only for the tasty sauces but also to try again the typical Dutch welcome: courtesy, elegance and simplicity.

Pubblicità

Ristorante Bistro Flores Nijmegen Netherlands

Posso dire con assoluta certezza che Elroy Slijkhuis, il manager del Bistro Flores, è un vecchio amico: sin dalla prima volta che sono stato nel suo locale ho capito che con i clienti ci sapeva fare. È gioviale, simpatico, amichevole con un fascino accattivante tipicamente italiano. Tutto il suo locale è a tua disposizione. Tutto ciò che desideri lui esaudisce. Cosa si può desiderare di più ? Mangiare nel patio sotto questa coltre di foglie ti fa sentire immerso nella natura, tanto che ad un certo punto ti chiedi: sono in città o nella foresta? Ambiente molto accogliente e caldo. Ho apprezzato anche i vini: bio e naturali. Ottimo il servizio. Piatti saporiti e leggeri. Ho ascoltato il consiglio di Elroy ed ho scelto il couscous di cavolo che è stato squisito. Poiché gli Chef sono numerosi , desidero complimentarmi con tutti. Ormai quando vengo in questo ristorante non lo faccio solo per cenare ma anche per trascorrere qualche ora con una persona che mi sta veramente a cuore.

I can say with absolute certainty that Elroy Slijkhuis, the manager of Bistro Flores, is an old friend: from the first time I was in his club, I knew he knew how to do with customers. It is jovial, friendly, friendly with a typically Italian captivating charm. All his room is at your disposal. Everything you want him to fulfill. What more could you wish for? Eating on the patio under this blanket of leaves makes you feel immersed in nature, so much so that at some point you ask yourself: I’m in town or in the forest? Very welcoming and warm environment. I also appreciated the wines: bio and natural. Excellent service. Tasty and light dishes. I listened to Elroy’s advice and chose the cabbage couscous that was delicious. Since Chefs are numerous, I would like to congratulate everyone. Now when I come to this restaurant I do not do it just for dinner but also to spend a few hours with a person that is really close to my heart.

Bubbles & Bites Culinair Bloemendaal Netherlands

Ho scoperto questo evento per puro caso ieri sera al ristorante Ratatouille: l’ Executive Chef era impegnato in questo evento che si svolgeva da venerdì 24 a domenica 26. Non conoscendo l’ olandese non so cosa dicesse il volantino che mi hanno dato riguardo questa fiera culinaria: fortunatamente ho due amici olandesi che mi hanno aiutato. Mi avrebbe tanto fatto piacere condividere questo evento con loro ma erano impegnati tra famiglia e lavoro. Sarà per la prossima volta. Sono entrato in punta di piedi perché non conoscevo nessuno e nessuno aveva, forse, mai visto qualcuno che scattasse fotografie in queste occasioni. Ho avuto il piacere il proprietario del Ristorante due Stelle Michelin De Bookkedorns: mercoledì prima di partire sarò a cena nel suo ristorante. Mentre mi guardavo intorno per non perdermi nulla ho notato tanta gente che si divertiva in maniera molto pacata: parlavano, ridevano, scherzavano ma tutto in modo leggero, delicato, senza sbavature. Ho notato persone molto soddisfatte, appagate e soprattutto gioiose e gaudenti come il volo di una farfalla. Ecco cosa intendo per lifestyle, tutto ciò che di bello ci circonda. Ebbene per la prima volta nella mia vita ho sentito che quel mondo mi apparteneva. Mi sono sentito parte del tutto. È vero che viverlo da turista è un conto e viverlo quotidianamente è un altro. Capisco che i problemi sono ovunque, ma in questo paese la rilevanza non viene data a fatti di violenza come accade in Italia dove sembra siano affamati di tali notizie. Qua hanno una visione totalmente diversa della vita: in primo luogo gli olandesi sono grandi lavoratori. Si spaccano veramente le ossa. Sono nati mercanti e di conseguenza sono molto gentili, garbati, disponibili e affabili. Questo popolo è cresciuto e si è evoluto: sono 30 anni che vengo in questa terra, qualcosa avrò pure notato e imparato. Sono felice di trascorrere le mie vacanze, i miei unici giorni di libertà in questo paese. Anzi ritornerò, sperando di poterlo rivisitare con qualche amico olandese il prossimo anno, per apprezzarlo da una diversa prospettiva.

I discovered this event by chance last night at the Ratatouille restaurant: the Executive Chef was involved in this event that took place from Friday 24 to Sunday 26. Not knowing the Dutch I do not know what the flyer said about this fair culinary: fortunately I have two Dutch friends who helped me. I would have liked to share this event with them but they were busy between family and work. Maybe next time. I went on tiptoe because I did not know anyone and nobody had, perhaps, ever seen someone taking pictures on these occasions. I had the pleasure to meet the owner of the two Michelin Star Restaurant De Bokkedoorns Wednesday before leaving I will be at dinner in his restaurant. While I was looking around so as not to miss anything, I noticed so many people enjoying themselves in a very calm way: they talked, laughed, joked but all in a light, delicate way, without smudging. I noticed people very satisfied and above all joyful and happy as the flight of a butterfly. Here’s what I mean by lifestyle, all the beauty that surrounds us. Well, for the first time in my life, I felt that this world belonged to me. I felt part of it all. It is true that to live it as a tourist is an account and to live it every day is another. I understand that the problems are everywhere, but in this country the relevance is not given to facts of violence as happens in Italy where they seem to be hungry for such news. Here they have a totally different view of life: firstly the Dutch are great workers. Bones really break. Merchants are born and as a result they are very kind, polite, helpful and friendly. This people has grown and evolved: I have been in this land for 30 years, something I have also noticed and learned. I am happy to spend my holidays, my only days of freedom in this country. Indeed I will return, hoping to be able to revisit it with some Dutch friend next year, to appreciate it from a different perspective.

Restaurant In Geuren en Kleuren Nijmegen Berg en Dal Netherlands

Finalmente dopo 5 anni ho incontrato lo Chef di questo ristorante a cui sono molto legato. Una persona semplice, amichevole, affabile, gentile. Mi ha persino permesso di entrare in cucina, il suo regno, e mostrarmi il succo d’ uva appena prepararato: mi ha spiegato l’ uso che vuole farne e sono rimasto abbagliato dalla sua maestrale fantasia. Non ho avuto il coraggio di scattargli una foto perché mi sono sentito molto piccolo davanti a lui. Nonostante tutto mi ritengo un timido e davanti a tanta umiltà non me la sono sentita di disturbarlo oltremodo. Ero contento così: avergli stretto la mano, aver visitato la parte migliore di lui per me è stato meglio di uno scatto. Sono innamorato di questa struttura perché vi regna la pace: ville sontuose e verde ovunque. Questa volta ho scelto un menu’ particolare: 5 portate, ogni portata 3 piatti. Ancora una volta Chef Roland Vrijmoet mi ha veramente lasciato senza parole. Ogni piatto una sensazione diversa. Dall’ antipasto al dessert. Posso dire con tutta sincerità di aver costruito una base solida di una profonda e sincera amicizia.

Finally after 5 years I met the Chef of this restaurant to which I am very close. A simple person, friendly, affable, kind. He even allowed me to enter the kitchen, his kingdom, and show me the freshly prepared grape juice: he explained to me the use he wanted to make of it and I was dazzled by his mistrustful imagination. I did not have the courage to take a picture of it because I felt very small in front of him. In spite of everything, I consider myself a shy person, and in the face of so much humility, I did not feel like bothering him excessively. I was happy: shaking his hand, having visited the best part of him was better than a shot for me. I am in love with this structure because peace reigns there: sumptuous villas and green everywhere. This time I chose a particular menu: 5 courses, each course 3 dishes. Once again, Chef Roland Vrijmoet really left me speechless. Each dish has a different feeling. From appetizer to dessert. I can honestly say that I have built a solid foundation of a deep and sincere friendship.

Ristorante De Sjalot Nijmegen Netherlands

Quando entri e la Chef Sibrecht Benning ti sorride, tutto si illumina. Lei è la persona più dolce che conosca. Già l’ anno scorso mi ha trasmesso questa forte emozione. Per tale ragione sono tornato nella sua rinnovata location. Mi è piaciuto l’ accostamento dei colori. Ottimo anche il servizio grazie alla affabilità di una giovane fanciulla. Come sempre il connubio culinario arabo/olandese riesce alla perfezione. La Chef ancora una volta ha dimostrato di saper giocare con colori sapori e consistenze: il mix delle cucine è riuscito. Magia, passione, amore per il cibo e per i suoi convitati. Il dessert ho preferito gustarlo in terrazza, perché mi trasmette molta pace. Ebbene Chef Benning ha preparato un dolce senza glutine e senza uova sorprendendo tutte le mie aspettative. È stata un’ esperienza da favola e sono andato via un po’ malinconico, perché il sorriso di Sibrecht mi mancherà.

When you enter and Chef Sibrecht Benning smiles at you, everything lights up. She is the sweetest person I know. Already last year he transmitted this strong emotion to me. For this reason I returned to its renewed location. I liked the combination of colors. Excellent service thanks to the affability of a young girl. As always, the Arab / Dutch culinary combination is perfect. The Chef once again proved to be able to play with colors, flavors and textures: the mix of the kitchens was successful. Magic, passion, love for food and for its guests. The dessert I preferred to enjoy it on the terrace, because it gives me a lot of peace. Well Chef Benning has prepared a gluten-free and egg-free dessert surprising all my expectations. It was a fabulous experience and I went away a bit melancholy, because Sibrecht’s smile will be missed.

Ristorante Witlof Nijmegen Netherlands

Per quanto mi riguarda quando penso a Nijmegen io penso a Witlof. Quando penso a Witlof penso a Chef Jurgen Eikholt. Ricordo ancora la prima volta che sono entrato in questo splendido salottino con caminetto: mi è sembrato di tornare nel passato. Ma a farmi ritornare al presente c’è la maestria dello Chef. Piatti sempre belli da vedere e da assaporare: boccone dopo boccone. Il servizio è sempre perfetto. Dico sempre: in questo paese gentilezza e cortesia sono di casa. Quotidianamente. 365 giorni all’ anno. Lo Chef insieme alla sua splendida moglie, nonostante fosse molto occupato è venuto a salutarmi. Queste persone, questa città trasmettono un’ energia positiva al mio spirito. Ecco perché scelgo di venire in questi luoghi. Ecco perché desidero trascorrere le mie vacanze in Olanda: la civiltà ed il rispetto per tutto ciò che ci circonda possiamo, dobbiamo impararlo da loro.

As for me when I think of Nijmegen, I think of Witlof. When I think of Witlof, I think of Chef Jurgen Eikholt. I still remember the first time I entered this beautiful living room with a fireplace: it seemed to me to go back into the past. But to make me return to the present there is the skill of the Chef. Plates always beautiful to see and savor: mouthful after bite. The service is always perfect. I always say: in this country, kindness and courtesy are at home. Daily basis. 365 days a year. The Chef along with his beautiful wife, despite being very busy, came to greet me. These people, this city, transmit positive energy to my spirit. That’s why I choose to come to these places. That’s why I want to spend my holidays in Holland: civilization and respect for everything around us we can, we have to learn it from them.

Ristorante De Meesterproef Nijmegen Netherlands

Sono rimasto sbigottito dalla location che ha il fascino retrò dell’ archeologia industriale. Infatti, proprio a Luglio, a Napoli, sono stato invitato in una struttura simile. Trovo che De Meesterproef sia molto più suggestivo: un’ ampia cucina a vista, una sala interna stile industrial, una terrazza con panorama sul Reno. Certo, noi sul panorama vinciamo su tutti. Peccato che in questi anni sono sorti moltissimi locali che causano un caos tale di traffico che mi porta ad evitarli assolutamente nel weekend. Durante la settimana si riesce a godere della vista e di un po’ di pace. Ma ritorniamo in Olanda: ottimo il servizio: sempre gentili e disponibili. Il maitre, un giovanotto molto garbato ed affabile: sono rimasto colpito sia dalla sua simpatia che dalla sua austerità. Ottimo cibo ma anche ottimo vino. Giusta la scelta di prodotti biologici. Dovremmo prendere esempio. Nulla da eccepire se non per il fatto che ho avuto difficoltà nel trovare il ristorante perché non vi sono indicazioni. In questo paese, lo Stato incentiva coloro che fanno investimenti del genere: meno tasse e affitti bassissimi. Come al solito dobbiamo imparare dagli altri come rivalutare le nostre ricchezze.

I was stunned by the location that has the retro charm of industrial archeology. In fact, just in July, in Naples, I was invited to a similar structure. I find that De Meesterproef is much more suggestive: a large open kitchen, an industrial style indoor room, a terrace with a view of the Rhine. Of course, we all win over the landscape. Too bad that in recent years have arisen many premises that cause a chaos of traffic that leads me to avoid them absolutely at the weekend. During the week you can enjoy the view and a little peace. But back to Holland: excellent service: always kind and helpful. The maitre, a very polite and affable young man: I was struck by his sympathy and his austerity. Excellent food but also excellent wine. Just the choice of organic products. We should take an example. Nothing to complain except for the fact that I had difficulty finding the restaurant because there are no indications. In this country, the state encourages those who make investments like this: less taxes and very low rents. As usual, we must learn from others how to re-evaluate our wealth.

Ristorante De Hinde Hindeloopen Friesland Netherlands

Questo paesino è un piccolo porticciolo molto suggestivo. Consiglio a tutti di visitarlo. Trasmette pace e gioia: sembra che il tempo si sia fermato. Dove andare a mangiare se non al De Hinde? È già la terza volta che vengo in questa antica e splendida location. La sala è molto elegante. Riporta indietro nel tempo. La maitre/moglie dello Chef è sempre gentile ed affabile. Sempre attenta ad esaudire i desideri di tutti i commensali. Cibo sempre buono e genuino. Cucina tradizionale rivisitata con gusto e stile. Ho avuto il piacere di conoscere lo Chef: persona semplice e timida, per questo di poche parole, però soprattutto ricordo la sua cordialità. È sempre al lavoro e se non in cucina, al computer. Ho ammirato le nuove stanze per gli ospiti che decidono di trascorrere il loro soggiorno in questo ristorante/albergo. Magnifiche. Molto moderne, rispetto alla location e questo contrasto mi piace. È stato interessante poter interagire con una famiglia seduta ad uno dei tavoli che proveniva da Nijmegen: è stata una proficua chiacchierata. Abbiamo parlato di ristoranti. Credo che L’ anno prossimo prenoterò una stanza in questo luogo, così oltre a gustare le loro pietanze, mi delizierò dalla camera guardando il grazioso porticciolo.

This village is a small, very picturesque little port. I recommend everyone to visit it. It transmits peace and joy: it seems that time has stopped. Where to go to eat if not at De Hinde? It is already the third time that I come to this ancient and beautiful location. The room is very elegant. Go back in time. The Chef’s maitre / wife is always kind and affable. Always careful to fulfill the wishes of all the guests. Always good and genuine food. Traditional cuisine revisited with taste and style. I had the pleasure of meeting the Chef: a simple and shy person, for this reason of few words, but above all I remember his cordiality. He’s always at work and if not in the kitchen, at the computer. I admired the new rooms for guests who decide to spend their stay in this restaurant / hotel. Magnificent. Very modern, compared to the location and this contrast I like it. It was interesting to be able to interact with a family sitting at one of the tables that came from Nijmegen: it was a profitable chat. We talked about restaurants. I think next year I will book a room in this place, so in addition to enjoying their dishes, I will delight in the room looking at the pretty little port.

Ristorante Le Petit Bistro Sneek Friesland Netherlands

Cosa vi fa venire in mente la parola “bistrot”? Un locale intimo, note francesi di sottofondo e cibo sopraffino? Ebbene questo è il posto che fa per voi. Ma non si trova a Parigi ma nel cuore di una delle più belle regioni dell’ Olanda: il Friesland dove genuinità e cortesia sono all’ ordine del giorno. Jan Gerard van der Wal oltre ad essere un grande Chef è anche un ottimo amico. Sono molto fiero di aver conosciuto una persona come lui. Dovremmo averne di più in Italia di persone così sagge, sincere e cristalline. Questa è la terza volta che vengo in questo bistrot ma Jan Gerard è come se lo conoscessi da sempre. Mi ha subito informato di aver ristrutturato il locale ed infatti ho notato i nuovi magnifici quadri. Sono sempre affascinato da quella piccola saletta con quel maestoso lampadario. Fa molto Versailles. Anche il mio tavolo era ben appartato e intimo. Piatti gustosi e ricchi. La cucina olandese che si mescola con quella francese e viceversa. Un vino degno del Re Sole. Come al solito mi ha lasciato sazio e stupefatto. Una cosa molto importante: la tavola è imbandita con posate d’ argento d’ epoca acquistate personalmente dallo Chef in Francia e i piatti sono di fine porcellana. Da qui si nota la passione e l’ amore per la cucina. Non smetterò mai di ringraziare Jan Gerard perché mi ha dimostrato che l’ amicizia, la sincerità e la disponibilità non hanno confini. Tornerò sempre con grande affetto a Sneek ma avrò anche piacere se lo Chef verrà a trovarmi a Napoli.

What makes you think of the word “bistrot”? An intimate place, French background notes and superfine food? Well this is the place for you. But it is not in Paris but in the heart of one of the most beautiful regions of Holland: Friesland where genuineness and courtesy are on the agenda. Jan Gerard van der Wal besides being a great Chef is also a very good friend. I’m very proud to have met someone like him. We should have more of such wise, sincere and crystalline people in Italy. This is the third time I come to this bistro but Jan Gerard is like I’ve always known him. He immediately informed me that he had renovated the place and in fact I noticed the new magnificent paintings. I am always fascinated by that small room with that majestic chandelier. It does a lot of Versailles. Even my table was well secluded and intimate. Tasty and rich dishes. Dutch cuisine that mixes with French and vice versa. A wine worthy of the Sun King. As usual, he left me full and amazed. A very important thing: the table is laid with antique silver cutlery purchased personally by the Chef in France and the dishes are of fine porcelain. From here we can see the passion and love for the kitchen. I will never stop thanking Jan Gerard because he has shown me that friendship, sincerity and availability have no boundaries. I will always return with great affection to Sneek but I will also be pleased if the Chef will come to visit me in Naples.

Ristorante De Jouster Toer Joure Netherlands

Quando vengo a Joure sono due i ristoranti che prediligo: ‘t Plein e De Jouster Toer. Il proprietario della prima location mi ha informato di averlo venduto. Peccato. Così ho optato per il successivo che conosco benissimo. Elegante. Raffinato. Tutto bianco e nero. La cosa particolare sono queste gigantografie che raffigurano il paese agli inizi del 900. Come sempre c’è lui: un maitre alto 1,90, tanto cordiale quanto affascinante: si ricorda di me e viene incontro per salutarmi. Un vero gentleman. Una cucina saporita e leggera. Piatti colorati e genuini. Ottimo anche l’ Irish coffee. Torno sempre molo volentieri in questo piccolo paese non solo per il suo splendido corso ma anche perché in Frysland la gente è molto affabile e gentile.

When I come to Joure there are two restaurants that I prefer: ‘t Plein and De Jouster Toer. The owner of the first location informed me that he sold it. Sin. So I opted for the next one that I know very well. Elegant. Refined. All black and white. The particular thing are these blow-ups that depict the country at the beginning of the 900. As always there is him: a maitre high 1.90, as friendly as fascinating: he remembers me and comes to greet me. A true gentleman. A tasty and light cuisine. Colorful and genuine dishes. The Irish coffee is also excellent. I am always happy to come back to this small town not only for its splendid course but also because in Frysland people are very friendly and kind.